Accedi | Seguici su

"Apparizioni di Gesù e dell ‘Immacolata Concezione
in Giampilieri Marina (Messina)" » approfondisci

GIAMPILIERI MARINA 11/10/2005
MESSAGGIO DI GESU’


Figli miei,
ecco, vengo con l’amore mio misericordioso a nutrire le anime vostre.
Ho detto:” Vi assicuro che se non cambiate e non diventate come bambini non entrerete nel regno di Dio”. Come sono i bambini? Come sono prima che venga iniettato in loro il seme della malizia, della menzogna e della paura?
Dovete guardare i bambini molto piccoli.


I bambini sono spontanei, sinceri, fiduciosi, coraggiosi, riconoscenti e gioiosi.
I bambini sanno chiedere e sanno dare, sanno imparare e sanno anche insegnare.
I bambini sono semplici, innocenti, buoni, essi sanno contemplare la vita.
I bambini sanno chi li ama, hanno un cuore tenero che si commuove.
I bambini sanno vivere il momento presente perché sanno che chi li ama avrà sempre cura di loro.
I bambini hanno tanta saggezza che voi dovrete imparare.
Ho detto anche:” Osservate gli uccelli del cielo e i gigli dei campo, per ricordarvi che avete un Padre in cielo che sa bene quello di cui avete bisogno”.
Vi ho esortato a non avere preoccupazioni materiali e a non stare inutilmente in ansia. Oggi come allora vi ripeto a gran voce:” Non pensate quindi al passato che è già trascorso, non preoccupatevi del futuro perché è nelle mani di Dio, vivete il presente. Vivete il giorno presente, l’ora presente, l’attimo presente. Ecco io sono lì nell’attimo presente, adesso. Io, l’eterno presente, sono con voi, per camminare davanti a voi, per provvedere a tutte le vostre necessità
È scritto che senza di me non potete fare nulla e allora perché vi preoccupate tanto? Venite a me come piccoli bambini, venite a me con fiducia, con confidenza, con amore perché io ho cura di tutti voi quindi anche dei vostri cari.
Abbandonate tutte le vostre ansie, le vostre preoccupazioni, abbandonate le vostre paure, abbandonate persino voi stessi con il vostro modo di pensare, di ragionare e di giudicare le cose.
Ridiventate semplici e poveri come bambini.
Vi dico:” Beati quelli che sono poveri di fronte a Dio perché Dio dona loro il suo regno”. Siate coraggiosi e rinnegate voi stessi per rinascere in novità di vita.
Figli miei, seguitemi in questo facile cammino dell’amore, insieme a me, a mia madre, che veglia su di voi con il suo tenerissimo materno amore.
Vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

 

Prenota il tuo pellegrinaggio

Contattaci per prenotare la visita a Giampilieri

Archivio messaggi

Newsletter

Confermo la lettura e accetto i Termini.  *