Accedi | Seguici su

"Apparizioni di Gesù e dell ‘Immacolata Concezione
in Giampilieri Marina (Messina)" » approfondisci

GIAMPILIERI MARINA 01/01/2006
MESSAGGIO DELLA MADONNA

Figli miei,
oggi celebrate con gioia la festa della mia divina maternità e guardate a me con filiale fiducia invocando il dono della pace per la Chiesa e per tutta l’umanità.
Io sono la Regina della pace, sono stata scelta dal Padre Celeste a diventare la madre del suo Figlio unigenito, nato per portare a tutta l’umanità il bene prezioso della pace. Il mio divino bambino che nasce nella povertà di una grotta e viene deposto in una mangiatoia è lui stesso la pace.

Pace fra Dio e l’umanità da lui redenta e portata ad una nuova comunione di amore e di vita con il suo Signore.
Pace fra gli uomini diventati tutti fratelli perché figli di Dio, partecipi dei suoi doni e membri di una stessa famiglia. Mio figlio Gesù mi ha voluto anche vostra madre, così sono diventata madre dell’umanità da lui redenta e salvata.
Figli miei, il mio Cuore Immacolato si apre per darvi aiuto, conforto e protezione. Il mio Cuore Immacolato diventa per ciascuno di voi il più sicuro rifugio e la strada che vi porta al Dio della salvezza e della pace.
All’inizio di questo nuovo anno denso di avvenimenti significativi e dolorosi per questa umanità, ormai in balia delle forze del male che si sono scatenate, ancora una volta invito tutti ad entrare nel sicuro rifugio del mio Cuore Immacolato. Nel mio sicuro rifugio entrano coloro che sono chiamati a dare una cruenta testimonianza al Signore. Dal primo martire Stefano, che ho raccolto fra le mie braccia materne dopo la sua uccisione, a coloro che ancora oggi danno la propria vita.
La grande schiera dei martiri entra nel rifugio del mio Cuore Immacolato per ricevere nuova forza e coraggio. Nel mio sicuro rifugio chiamo:
i bambini perché respirino l’atmosfera della purezza e della preghiera;
i giovani perché siano aiutati a crescere nella grazia, nell’amore e nella santità;
i peccatori perché trovino misericordia e perdono;
gli ammalati perché abbiano la salute;
i moribondi perché possano passare dalla terra al Paradiso attraverso la porta celeste del mio Cuore Immacolato.
Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

 

Prenota il tuo pellegrinaggio

Contattaci per prenotare la visita a Giampilieri

Archivio messaggi

Newsletter

Confermo la lettura e accetto i Termini.  *