Accedi | Seguici su

"Apparizioni di Gesù e dell ‘Immacolata Concezione
in Giampilieri Marina (Messina)" » approfondisci

GIAMPILIERI MARINA 05/06/2004
MESSAGGIO DELLA MADONNA
(Veglia del primo sabato del mese)


Figli miei,
Io, la vostra Mamma, mi unisco alla vostra preghiera del Santo Rosario.
In questi momenti la preghiera mi è necessaria per la salvezza del mondo.
Figli, la piaga dolorosa e maligna è un flagello per tutta l’umanità, oggi tanto pervertita, che ha costruito una civiltà atea, materialista e fa della ricerca del piacere lo scopo supremo del vivere umano.

Alcuni miei poveri figli ne sono colpiti a causa dei loro peccati impuri e dei loro disordini morali e portano in se stessi il peso del male che hanno compiuto. Altri, invece, vengono colpiti anche se sono buoni e innocenti, allora la loro sofferenza serve alla salvezza di molti cattivi a motivo della solidarietà che tutti vi unisce.
Il primo flagello sono i tumori maligni ed ogni specie di cancro contro cui la scienza nulla può fare nonostante il suo progresso in ogni settore, malattie che sempre più si diffondono e colpiscono il corpo umano devastandolo di piaghe dolorosissime e maligne.
Il primo flagello è la nuova malattia dell’AIDS, che colpisce soprattutto i miei poveri figli vittime della droga, dei vizi e dei peccati impuri contro natura. Figli miei, pensate alla diffusione di queste malattie inguaribili in ogni parte del mondo ed ai milioni di morti che esse fanno.
La vostra Mamma Celeste vuole essere per tutti di aiuto, di sostegno conforto e speranza in questi tempi in cui l’umanità è colpita da questo primo flagello, per questo vi invito a camminare sulla strada del digiuno, della mortificazione e della penitenza.
Ai fanciulli domando che crescano nella virtù della purezza ed in questo difficile cammino siano aiutati dai genitori e dagli educatori.
Ai giovani domando che si formino al dominio delle passioni con la preghiera e la vita di unione con me e che rinuncino ad andare al cinema ed alle discoteche ove c’è il grave e continuo pericolo di offendere questa virtù che è tanto cara al mio Cuore Immacolato.
Ai fidanzati chiedo che si astengano da ogni rapporto prima del matrimonio.
Alle famiglie cristiane chiedo che si formino all’esercizio della castità coniugale e non usino mai mezzi artificiali per impedire la vita secondo l’insegnamento di Cristo che la Chiesa ancor oggi propone con illuminata sapienza.
Ai miei poveri figli colpiti dal primo flagello della piaga dolorosa e maligna, Io mi presento come Mamma Misericordiosa che solleva e conforta, che porta alla speranza ed alla pace.
Ora vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
Ciao figli miei, la vostra mamma Maria.

 

Prenota il tuo pellegrinaggio

Contattaci per prenotare la visita a Giampilieri

Archivio messaggi

Newsletter

Confermo la lettura e accetto i Termini.  *