Accedi | Seguici su

"Apparizioni di Gesù e dell ‘Immacolata Concezione
in Giampilieri Marina (Messina)" » approfondisci

GIAMPILIERI MARINA 20/04/2004
MESSAGGIO DI GESU’

Figli miei,
sono Io Gesù che vi parla nella Santissima Trinità e vi esorto a compiere il bene e diventare miei apostoli verso gli altri che brancolano nel buio, a cui basterebbe una sola parola su di me per credere, per sperare, per aprire gli occhi sulla via, per spalancarli sull’aldilà.
È tutto così semplice, così a portata di mano, bisogna solo mettersi sulla mia lunghezza d’onda, credere che Io ci sono, che vi amo.


 Cercatemi in una Santa Messa, nel povero che ti tende la mano all’uscita: Io sono l’ignudo, l’affamato, l’assetato, il carcerato, il malato, il moribondo, il contagioso, il naufrago, colui che è stato sequestrato, minacciato, ricattato, derubato, processato e condannato ingiustamente, il derelitto, l’abbandonato, il solo.
Ecco, Io Gesù sono tutti questi personaggi. Chi non ne conosce almeno uno di quelli che ho descritto? E allora muovetevi figli, agite, fate qualcosa, quello che potete, ma mettetevi al servizio dell’umanità. Liberatela dalle costrizioni del peccato, liberatela dalle angosce dell’aldilà, portate loro luce, speranza e certezza della mia esistenza.
Figlia, convinci gli altri che Io ci sono, che i loro guai sono passeggeri e non da prendere troppo sul serio perché durano poco.
Convincili di non sbagliare, di non imboccare la strada errata che li allontanerebbe forse per sempre da me, convincili che li amo così come sono, spronali a cercare il bene e ad evitare il male. Il periodo di prova finisce quando uno meno se l’aspetta e allora comincia la vera vita, quella che non si spegne, quella che non si esaurisce in un soffio.
Fa sapere quanto è brutto sprofondare nel buio senza nemmeno un filo di luce nel freddo, nella solitudine, nello sconforto più terribile.
Fa sapere che Io esisto, che vengo per salvarli, per proteggerli, per guidarli sulla via giusta, verso il bene sommo e supremo dell’aldiquà dove c’è la luce che non si affievolisce mai perché è alimentata dall’amore divino del Padre verso il Figlio e verso tutti gli uomini di buona volontà.
Ora vi benedico nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

 

Prenota il tuo pellegrinaggio

Contattaci per prenotare la visita a Giampilieri

Archivio messaggi

Newsletter

Confermo la lettura e accetto i Termini.  *