Da parecchi anni un uomo ormai anziano cercava un rimedio ne ospedali di Messina, ma anche in altre città celebri per la fama di grandi specialisti, per una piaga, che non riusciva a guarire. Venuto a Giampilieri, un impulso di fede, e si applica sulla piaga il cotone benedetto dal contatto con l'Immagine di Gesù che versa il suo Sangue. Dopo meno di due ore tornando ad osservarsi, si ritrova pienamente guarito.

 

Crupi Giuseppe, tre anni.
È nato con un occhio incapace di vedere, perché, per un trauma riportato nel parto, una frattura della retina in corrispondenza della pupilla rendeva impossibile ricevere le immagini. Giunto a tre anni, i parenti lo raccomandano al Signore, che può dare la vista ai ciechi.

Leggi tutto...

 

La sig.ra Impalà Giuseppina di anni 39 fu curata per sintomi di "lombalgia acuta da ernia discale diagnosticata mediante TAC" dal Dott. Antonio Briguglio di S. Lucia del Mela. Lo stesso dottore, in data 28/12/1992 "certifica" che "dalle ultime radiografie non si nota più la presenza della predetta ernia discale".

Leggi tutto...

 

La signora Cettina B. va a Giampilieri M., a pregare per il figlio, ricoverato in seguito a gravissimo incidente. Mentre pregava per il figlio, tenendo in mano il cotone bagnato di lacrime, improvvisamente si sentì surriscaldare la mano, tanto che non riuscendo a resistere, passò il cotone alla figlia, che era accanto. Se ne tornarono a casa; ma l'indomani la donna, con grande meraviglia, si trovò guarita da un noiosissimo eczema, e ritornò a Giampilieri, per ringraziare.

 

La signora Concetta C. doveva essere operata di ernia; applicandosi alla parte il cotone benedetto, guariva direttamente, senza altro intervento. Sua nuora soffriva da tempo di dolori all'orecchio; anch'essa si applicò il cotone prodigioso, e ogni dolore scomparve del tutto.